cabot    lumsa      luiss     FORO ITALICO    bamb       campus     roma3    americanuni   logo tor vergata    uni europea

“LA VOCE DEL LUNEDI” - INTERVISTA DELLA SETTIMANA CON FRANCESCO CAMMARANO, DIFENSORE DELLA SQUADRA DI CALCIO DELLA LUISS. “PERSI TANTI PUNTI PER INESPERIENZA, ORA LA ‘REMUNTADA’ PER VINCERE LA FINALE”

Francesco Cammarano LUISS 2018-2019Roma, 25 febbraio 2019 – Settima puntata stagionale della nostra rubrica La Voce del Lunedì che fa parlare voi e vi rende protagonisti dei Campionati delle Università di Roma non solo sul campo. Ospite della settimana è Francesco Cammarano, difensore centrale (ma anche laterale all’occorrenza) della Luiss, squadra che sta affrontando la quattordicesima edizione del Campionato di Calcio delle Università di Roma. Fresco di laurea in Consulenza professionale e revisione aziendale proprio presso l’ateneo Guido Carli, Francesco, 24 anni, ci racconta le ambizioni di una squadra che, per tradizione, punta a obiettivi altissimi, basta ricordare le 8 finali disputate e i 3 titoli...

messi in bacheca dalla Luiss nella storia della manifestazione. Non sarà facile risalire la china, ma le premesse e la determinazione ci sono tutte. Ecco cosa ha risposto alle nostre domande. Nel ringraziarlo per la collaborazione, aspettiamo la Luiss ospite della nostra trasmissione televisiva Pianeta Sport giovedì 28 febbraio.

 

Segui l'intervista anche sulla nostra pagina Facebook "Campionato delle Università di Roma".

 

 

Francesco, la Luiss al momento è quarta in classifica. Oggettivamente uno score che, stando ai risultati, presenta più ombre che luci. Cosa salvi di questa prima parte di stagione?

Senza dubbio è stato un girone d’andata molto difficile per la nostra squadra. Rispetto allo scorso anno il gruppo ha perso molti giocatori, lo zoccolo duro che aveva permesso alla Luiss di raggiungere la finale. Nella ricostruzione abbiamo certamente lasciato un po’ di punti per strada, ma resto fiducioso per la seconda parte di torneo.

 

 

Numeri alla mano sono già quattro sconfitte a metà cammino: cosa c’è dietro questi risultati e cosa state facendo per provare ad aggiustare il tiro e rimettervi in carreggiata?

Il punto di forza su cui stiamo lavorando con impegno è il gruppo. Le qualità della squadra ci sono in ogni reparto: quello che ci manca, forse, è la totale fiducia nei nostri mezzi. Solo lavorando insieme potremo arrivare al nostro obiettivo, ovvero giocarci la finale.

 

 

La tradizione della Luiss impone certi obiettivi: a che ruolo può e deve ambire la vostra squadra in questo torneo?

La squadra deve portare avanti tutti i valori condivisi dal più ampio progetto Sport Luiss nato anni fa: lealtà, spirito di squadra, sana competizione. Solo così possiamo vincere la finale.

 

 

Giovedì sera, tra tre giorni, contro il Foro Italico sarà per voi un importante banco di prova: in caso di risultato positivo può esserci la svolta della stagione?

Ci stiamo preparando, la nostra testa è su questo match già da qualche settimana. Speriamo di arrivarci al 100% e che sia il nostro trampolino di lancio.

 

 

Chiuderete il girone di andata contro l’Europea di Roma, vera sorpresa dell’edizione in corso. Sarà una sfida decisiva per il terzo posto?

Certamente è la nostra sfidante per quel piazzamento ma abbiamo tutte le carte in regola per la ‘remuntada’ e arrivare alle posizioni che più ci competono.

 

Archivio Articoli Volley

voley arQui trovi tutto l'archivio delle notizie riguardanti il campionato di Volley

Continua

Archivio Articoli Calcio 11

c11 arQui trovi tutto l'archivio delle notizie riguardanti il campionato di Calcio a 11

Continua

Archivio Articoli Calcio 5

c5 arQui trovi tutto l'archivio delle notizie riguardanti il campionato di Calcio a 5

Continua

Joomla template by Joomlashine.com