cabot    lumsa      luiss     FORO ITALICO    bamb       campus     roma3    americanuni   logo tor vergata    uni europea

CAMPIONATI DELLE UNIVERSITA' DI ROMA – NON C’E’ DUE SENZA TRE PER LA LINK CAMPUS: VITTORIA AI RIGORI CONTRO IL FORO ITALICO E TRIS CONSECUTIVO DI TITOLI NEL TORNEO DI CALCIO. TUTTE LE VOCI DEI PROTAGONISTI, LA RASSEGNA STAMPA E L'ALBO D'ORO COMPLETO

Link Campus campione 2018-2019Roma, 12 maggio 2019 – Fanalino di coda nelle prime edizioni, campione di Roma nelle ultime tre stagioni consecutive. È la (ormai non più) favola della Link Campus, una metamorfosi completa: con la vittoria nella quattordicesima edizione del Campionato di Calcio delle Università di Roma, avvenuta ieri mattina solo grazie alla lotteria dei calci di rigore contro il Foro Italico al termine di una gara molto contratta e pochissime occasioni da rete, la Link Campus iscrive definitivamente il proprio nome nel gotha del pallone capitolino. In un colpo solo la formazione da anni coordinata dal dirigente Achille Patrizi diventa...

 

la seconda squadra più titolata nella manifestazione (a pari merito con la Luiss con 3 coppe, dietro solo proprio al Foro Italico che di trofei in bacheca ne ha ben 5) ed eguaglia il record di successi consecutivi (3, appunto) detenuto, finora, ancora una volta dal Foro Italico che dominò il torneo dedicato agli studenti degli atenei della nostra città nel triennio 2011-2012, 2012-2013 e 2013-2014.

Ieri mattina le due formazioni si sono trovate di fronte per la finalissima di un Campionato combattuto punto a punto nella regular season (vinta dalla Link Campus davanti al Foro Italico, l’Europea di Roma e la Luiss a chiudere il quartetto delle migliori). Palcoscenico d’eccezione il prestigioso impianto sportivo del Tre Fontane, già teatro dell’atto conclusivo della manifestazione nella passata edizione. Una struttura all’altezza di una città come Roma e di un movimento, quello dello sport universitario, in continua ascesa. Alle 10.40 l’ingresso in campo delle due squadre, in casacca bianca i due volte campioni in carica della Link Campus, in divisa blu i ragazzi del Foro Italico, all’ottava finale della loro storia. Sulle note dell’inno di Mameli, il saluto a centrocampo e il minuto di silenzio in ricordo del lutto che ha recentemente colpito uno dei componenti della Link Campus. Cinque minuti dopo, alle ore 10.45, ecco il fischio d’inizio che apre le ostilità della gara.

 

 

LE DICHIARAZIONI PREPARTITA DEI DUE ALLENATORI LUPI E CIOTTI

Filippo Lupi, mister della Link Campus.

Mister, terza finale consecutiva per voi, non sarà facile affrontare il Foro Italico, lottate per il tris di titoli. Qualche assenza per voi, come arrivate a questo appuntamento?

Una finale è sempre una finale, ci arriviamo con grande motivazione. I ragazzi è a settembre che lavorano per questo. Le assenze sono sempre importanti, poi di fatto l’assenza non c’è perché i ragazzi sono tutti qui, sono pronti e concentratissimi rispetto alla partita. Affrontiamo una squadra meravigliosa e molto corretta: questo rappresenta uno stimolo ulteriore per tutti noi. Vincere per la terza volta è veramente doveroso per noi e quindi ce la metteremo tutta”.

 

 

Jacopo Ciotti, mister del Foro Italico

Mister, dal 2015-2016 il Foro Italico non arriva a giocarsi il titolo, oggi è una grandissima occasione per portare a casa il sesto trofeo della vostra storia. Che partita ti aspetti?

Ci aspettiamo una gara molto difficile e lo sarà. Lo dimostra la doppia sfida che ci ha visto protagonisti nella regular season, con una vittoria di misura per 2-1 all’andata e una pesante sconfitta per 4-0 al ritorno. È una finale e per oi è l’occasione per riportare il Foro Italico dove merita di stare. Ma noi ci siamo, l’abbiamo preparata e siamo pronti a tutto”.

 

 

LE FORMAZIONI AL VIA

La Link Campus allenata da Filippo Lupi scende sul rettangolo di gioco con Andrea Morgano tra i pali, poi Daniele Rigutini, Giorgio Pane (match winner della finalissima ella scorsa edizione, un suo gol di testa permise alla Link Campus di sconfiggere la Luiss), Andrea Volpi, Francesco Tertibolese, Francesco Gaiani, Luca Lambertini, il capitano Matteo Mostarda, Gianluca Vladovich, Marco Ciampicacigli e Michele Lococo.

 

Il Foro Italico di mister Jacopo Ciotti schiera Mario Alberto Antinori in porta, Niccolò Giannone, il capitano Nicholas Cicchetti, Valerio Magi, Paolo Volponi, Giovanni Ottaviani, Claudio Benedetti, Diego Falanga, Federico Zona il bomber del torneo, Andrea Catese e Lorenzo Acanfora.

 

Arbitri dell’ARA-Associazione Romana Arbitri: Silvestorni, Luciani e Gargiulo (assistenti), Brandi (quarto uomo).

 

 

LA CRONACA DEL MATCH: UN PALO PER IL FORO ITALICO MA POCHE OCCASIONI DA GOL

La finale della quattordicesima edizione del Campionato di Calcio delle Università di Roma tra Link Campus e Foro Italico comincia alle 10.45. Un centinaio di persone sugli spalti del Tre Fontane, il prestigioso impianto sportivo che ospita per il secondo anno consecutivo l’atto finale della manifestazione che dal 2005-2006 appassiona e coinvolge migliaia di studentesse e studenti degli atenei capitolini, italiani e stranieri, pubblici e privati. Ottava finale per il Foro Italico, che ne ha già vinte cinque, quinta invece per la Link Campus che dopo aver perso le prime due ora è alla terza consecutiva e bi-campione in carica.

Ottimo approccio alla gara della Link Campus che tiene bene palla e prova nei primissimi minuti a impensierire la retroguardia avversaria, attenta e ordinata però nel difendere e ripartire. Il primo tiro verso la porta della gara è proprio della Link Campus, dopo nemmeno un giro di orologio, si fa attendere invece una decina di minuti il primo affondo del Foro Italico, ma più che altro è un tiro cross facile per Andrea Morgano.

Al minuto 14 comincia a prendere la mira Federico Zona del Foro Italico, con un tiro da fuori area: un bel destro che però non scalfisce la difesa della Link Campus. Due minuti dopo è ancora lui il protagonista: su un perfetto cross dalla destra incorna di testa impattando il pallone in maniera decisa. Il portiere è battuto, la Link Campus si salva grazie alla traversa perché il colpo di testa di Federico Zona coglie il palo e non entra sul rimbalzo per una questione di centimetri. È il primo vero squillo del match che fa letteralmente tremare i campioni in carica. Al 16.mo è Michele Lococo che si affaccia in area avversaria e dopo una serpentina sulla destra con cui salta un paio di difensori avversari calcia sull’esterno della rete della porta difesa da Mario Alberto Antinori.

Quando attacca il Foro Italico fa sempre male, ma la difesa della Link Campus non va mai in affanno. Nonostante la gara sia corretta, la prima frazione di gioco si chiude con tre ammoniti per la Link Campus e due per il Foro Italico, sanzioni di ordinaria amministrazione. Alle 11.27 il duplice fischio di Silvestroni sancisce la chiusura del primo tempo sullo 0-0 con, a dir la verità, pochissime occasioni da rete.

Alle 11.40 le due formazioni sono pronte per la seconda parte di gara. I panzer (così apostrofati da uno striscione dei loro supporter sugli spalti) subiscono gli attacchi del Foro Italico. È Lorenzo Acanfora al minuto 12 ad andar via sulla fascia destra e crossare ancora per Federico Zona che impatta il pallone disturbato dalla pronta uscita bassa di Andrea Morgano che sventa un gol sicuro per il Foro Italico. Un minuto dopo è ancora il Foro Italico a scendere in area avversaria: una triplice occasione sui piedi prima di Federico Zona, poi di Andrea Catese e infine di Diego Falanga che mette in apprensione la difesa della Link Campus che però se la cava egregiamente. Ma non è finita. Al minuto 25’ è ancora Federico Zona (e chi se no) che si invola verso la porta difesa da Andrea Morgano: un’occasione nitida per il vantaggio del Foro Italico, ma il bomber al momento giusto perde l’attimo e consente il recupero al difensore della Link Campus che spedisce la palla in corner. Un’azione in velocità, con Federico Zona che sfida tutta la retroguardia della Link Campus in contropiede ma che si conclude con un semplice calcio d’angolo.

La seconda frazione è molto spezzettata da falli e nervosismo, con diversi ammoniti da una parte e dall’altra. Azioni da rete con il contagocce, il gioco e lo spettacolo restano negli spogliatoi. La Link Campus ha però ancora energie e sfiora il colpaccio proprio alla fine: nel recupero (4 minuti per via come detto delle molte interruzioni di gioco) una doppia occasione su corner (prima da destra e poi da sinistra), clamorosa quella capitata a Francesco Gaiani che di testa schiaccia verso l’esterno nonostante l’assenza di difensori nei paraggi e la porta di fatto spalancata. Su questo brivido si chiude il match, con il triplice fischio che manda le due squadre direttamente ai rigori, come nell’edizione 2016-2017 (quando dopo lo 0-0 la Link Campus sconfisse la Luiss dopo un’interminabile lotteria per 7-6 al 18.mo rigore).

 

 

LA SEQUENZA DEI CALCI DI RIGORE DOPO LO 0-0 DEI TEMPI REGOLAMENTARI

È Niccolò Giannone a portarsi per primo sul dischetto. Palla in alto a destra e 1-0 per il Foro Italico.

Giorgio Pane è il primo rigorista della Link Campus. Tiro centrale e 1-1.

Diego Falanga non spreca la sua occasione: palla a destra, portiere spiazzato. È 2-1 per il Foro Italico.

Andrea Volpi pareggia i conti per la Link Campus: è 2-2 dopo il tiro che si insacca all’angolo alla destra del portiere avversario.

Leonardo Crescenzi (entrato a gara in corso) riporta avanti il Foro Italico: suo il tiro che sfiora il palo e si insacca in porta per il 3-2 momentaneo. Andrea Morgano intuisce ma non basta.

Daniele Rigutini imita, molto bene, il rigore del suo compagno Andrea Volpi e mette il pallone nello stesso angolino. La Link Campus pareggia nuovamente, siamo 3-3.

Il vicecapitano Andrea Catese riporta avanti il Foro Italico con un bel tiro rasoterra.

Gianluca Vladovich non sbaglia e riagguanta il pareggio: sceglie anche lui lo stesso angolo già battezzato da Rigutini e Volpi e firma il 4-4.

Valerio Magi ha sui piedi una palla che scotta, è il momento decisivo della finale. Il suo tiro, basso, è parato da Andrea Morgano che si butta sulla sua destra e blocca il pallone.

Michele Lococo ha l’occasione della vita e non sbaglia: il suo mancino finisce ancora una volta all’angolino basso alla destra del portiere avversario e per la Link Campus è il 5 a 4 che fa partire i festeggiamenti.

Terza finale consecutiva vinta dalla Link Campus con appena un gol segnato nei tempi regolamentari: come già ricordati in precedenza, infatti, la Link Campus aveva trionfato nell’edizione 2016-2017 ai rigori contro la Luiss (dopo lo 0-0 all’80°) e nella passata stagione 2017-2018 con il risultato di 1-0 (sempre sulla Luiss). Cambiano dunque gli avversari, non il risultato: la Link Campus è campione della Roma universitaria per il terzo anno consecutivo. Grande gioia e festa a bordo campo tra i ragazzi i loro amici e familiari giunti al Tre Fontane per assistere al match. E poi il momento della premiazione con le targhe e i riconoscimenti della Time Sport, presieduta da Paolo Anedda, che organizza la manifestazione sin dal suo primo anno di vita (2005-2006).

 

 

LE DICHIARAZIONI DEL POST GARA – “AI PUNTI AVREBBE VINTO IL FORO ITALICO” (ANTONIO TESSITORE) – “VITTORIA DEDICATA AL NOSTRO RAGAZZO COLTO DA UN LUTTO” (ACHILLE PATRIZI) – “UNO SPOT PER ROMA, LAVORIAMO PER COINVOLGERE TUTTE LE UNIVERSITA’ CAPITOLINE” (ANGELO DIARIO, PRESIDENTE COMMISSIONE SPORT COMUNE DI ROMA)

 

 

Antonio Tessitore, Dirigente del Foro Italico, per voi è stata l’ottava finale in quattordici edizioni del torneo, una gara non bellissima (almeno per quanto riguarda le occasioni da rete, ndr) qual è il vostro rammarico?

Secondo me la gara, invece, è stata molto bella. Chiaramente è una finale e quindi non ci si può aspettare un’intensità altissima ma bisogna considerare anche che il campo è completamente diverso da quello in cui sono abituate a giocare le due squadre. Nonostante questo, ci sono state diverse azioni degne di nota e la gara è stata corretta dal punto di vista disciplinare e sportivo. Al triplice fischio ho detto ai miei ragazzi di fare due considerazioni diverse: una sui tempi regolamentari, l’altro sui rigori. Se questo fosse uno sport a punti il gioco dei primi 80 minuti ci avrebbe premiato, però nel calcio bisogna segnare e se non lo fai non vinci. I rigori, sono poi una lotteria”.

Una stagione tutto sommato assolutamente positiva per il Foro Italico?

Le stagioni sono positive già dal momento che iniziano perché partecipiamo ai Campionati delle Università insieme a tutti gli altri atenei, una cosa bellissima. Voglio sottolineare la correttezza delle due squadre in campo e una cornice di pubblico meraviglioso. Un grazie alla Time Sport che ci ha assistito e ad Achille Patrizi che è il nostro coordinatore e che ci ha permesso di svolgere la finale per il secondo anno consecutivo al Tre Fontane. Una bellissima giornata di sport”.

 

 

 

Achille Patrizi, Dirigente della Link Campus University, possiamo dirlo non c’è due senza tre o meglio non c’è due senza te, visto che sei uno degli artefici di questa grandiosa cavalcata della tua squadra e sei stato ringraziato da più parti per aver permesso che anche quest’anno la finalissima si disputasse in questo prestigioso impianto della nostra città. Avete vinto ancora una volta ai rigori, solo un episodio poteva sbloccare una gara un po’ contratta come questa?

Concordo, è stata una gara molto difficile, il caldo ha fatto la sua parte e anche il campo che i ragazzi non conoscono. Ci sono state azioni importanti ma non era facile contro il Foro Italico, una gran bella squadra che gioca bene. Noi avevamo alcune assenze ma i ragazzi scesi in campo hanno messo tutto l’impegno possibile. Dedichiamo la vittoria al papà di un nostro giocatore che è venuto a mancare in settimana. Porteremo il trofeo al funerale, come ci ha chiesto proprio il nostro studente”.

Avete fatto un’impresa: nella storia del Campionato delle Università di Roma solamente il Foro Italico era riuscito a vincere tre edizioni consecutivamente, ora nell’Olimpo ci siete anche voi…

Noi ci speravamo e ora lo diamo per certo e speriamo di superarli il prossimo anno. Ci proveremo, al momento ci godiamo questa vittoria. Ringrazio l’organizzazione tutta per lo splendido torneo. Speriamo che il prossimo anno altre squadre possano unirsi alla nostra competizione e si convincano che questo è il Campionato delle Università di Roma”.

 

 

 

Angelo Diario, Presidente della Commissione Sport del Comune di Roma, secondo anno consecutivo per le finali del Campionato di Calcio delle Università di Roma al Tre Fontane, uno spot per tutto il mondo universitario e non solo…

Certamente: questo è un campo dove gioca la AS Roma Primavera e anche altri professionisti e ci fa piacere ospitare il calcio universitario. Ma puntiamo a fare meglio: l’anno prossimo proviamo a essere nuovamente protagonisti e il torneo tornerà ancora una volta qui. Sarà una manifestazione ancor più bella e con più squadre: continueremo il nostro lavoro per coinvolgere le altre squadre che ancora mancano in modo che tutte le Università di Roma possano partecipare a questo bellissimo torneo”.

 

Anche il sito de Il Messaggero riporta la notizia della vittoria della Link Campus: leggi qui l'articolo https://www.ilmessaggero.it/sport/calcio/universita_tor_vergata_calcio_link_campus-4484777.html

Qui invece l'articolo pubblicato sul sito de Il Corriere dello Sport https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/2019/05/11-56795212/universit_trionfa_la_link_campus/?cookieAccept

 

 

ALBO D'ORO CAMPIONATO DI CALCIO MASCHILE

2005-2006 LUISS

2006-2007 FORO ITALICO

2007-2008 LUISS

2008-2009 CATTOLICA

2009-2010 ESN ERASMUS

2010-2011 ESN ERASMUS

2011-2012 FORO ITALICO

2012-2013 FORO ITALICO

2013-2014 FORO ITALICO

2014-2015 LUISS

2015-2016 FORO ITALICO

2016-2017 LINK CAMPUS UNIVERSITY

2017-2018 LINK CAMPUS UNIVERSITY

2018-2019 LINK CAMPUS UNIVERSITY

 

Archivio Articoli Volley

voley arQui trovi tutto l'archivio delle notizie riguardanti il campionato di Volley

Continua

Archivio Articoli Calcio 11

c11 arQui trovi tutto l'archivio delle notizie riguardanti il campionato di Calcio a 11

Continua

Archivio Articoli Calcio 5

c5 arQui trovi tutto l'archivio delle notizie riguardanti il campionato di Calcio a 5

Continua

Joomla template by Joomlashine.com